top of page

Eric Paterniani è il dentista ne "La Piccola Bottega Degli Orrori"

La piccola bottega degli orrori è un musical off-Broadway del 1982 composto da Alan Menken, con testi e libretto di Howard Ashman.

Il 23 e 24 Settembre 2023 è stato portato in scena presso il Teatro Domma di Acilia dagli allievi dell’ultimo anno della CdS Musical Academy, i quali, dando coraggiosamente vita alla Compagnia Fino all’ultima fila, diretta da Andrea Fiorucci, esordiente regista dello spettacolo, si sono occupati anche della produzione. Mirko Basile veste i panni del protagonista Seymour, Maria Vittoria Piconi quelli della dolce Audrey, mentre Giorgio Cangialosi interpreta il signor Mushnick. Il ruolo del temibile dentista è stato affidato a Eric Paterniani e Giacomo Giulio Imbrò dà la voce alla vorace pianta carnivora. Completano il cast Sara Colafranceschi (Crystal), Tiziana De Amicis (Ronnette) e Irene Egidi (Chiffon).


New York, anni Settanta. Seymour Krelborn lavora nel negozio di fiori del signor Mushnick insieme ad Audrey, la sua giovane collega. Per via della mancanza di clientela, Mushnik pensa di chiudere il negozio quando all’improvviso Audrey gli consiglia di esporre la strana pianta che possiede Seymour. Infatti l’esposizione di quella pianta, che egli ha soprannominato Audrey II, attira subito un cliente facoltoso. Seymour spiega di aver preso la piantina (che somiglia ad una pianta carnivora) durante un’eclissi. Proprio quando gli affari del negozio finalmente migliorano, la piantina inizia a morire, preoccupando Seymour. Il ragazzo proverà di tutto per farla star meglio, ma nulla sembra funzionare, almeno fin quando, tagliandosi accidentalmente un dito, scoprirà che la piantina si nutre di sangue umano per vivere.


Chi ritiene che in periferia l’arte non sia di casa commette un enorme errore. A dimostrarlo sono proprio il nutrito ed eterogeneo gruppo formato da professionisti (e non) della compagnia Fino all’ultima fila con La piccola bottega degli orrori. Una rappresentazione che è stata un piacere per occhi e orecchie, con tanto di orchestra dal vivo a sottolineare il grande, intenso e meraviglioso lavoro dietro alla messa in scena della commedia musicale di Menken e Ashman, di cui molti ricorderanno il film del 1986 con Rick Moranis e Steve Martin. Veramente poco da invidiare alle grandi produzioni dal punto di vista dell’intensità e del coinvolgimento.


Una selezione del cast quasi perfetta, unita alle capacità canore e recitative degli interpreti e di una regia che, per quanto inesperta, già si percepisce sicura di sé hanno dato forma ad un prodotto veramente riuscito. Menzione speciale ad un’orchestra che nulla aveva da invidiare alle ensemble di ben più rinomate compagnie o teatri. L’emozione era palpabile ma ciò, nonostante tutto, ha giocato a favore del gruppo che è riuscito perfettamente a canalizzarla e trasmetterla al pubblico. Certamente, anche chi non conoscesse l’originale si sarà ritrovato completamente immerso nella storia. Come del resto i cultori de La piccola bottega degli orrori avranno avuto modo di apprezzare questa pregevole rappresentazione che ha dimostrato come, con sacrifico e dedizione, anche una sola scintilla di Broadway possa accendere il fuoco dell’arte in ogni dove.




Eric Paterniani ne La Piccola Bottega Degli Orrori

Comentários


Featured Posts
Nessun post pubblicato in questa lingua
Quando verranno pubblicati i post, li vedrai qui.
bottom of page